Cambiare la cinghia della tapparella

  • by

Spesso iniziano sfilacciandosi, a volte si spezzano improvvisamente, si arriva a dover sostituire la cinghia della tapparella.

Vediamo allora quali sono i passi da seguire, nella sequenza corretta, per rendere anche questo un lavoro da sbrigare in poco tempo.

Gli unici attrezzi necessarisono una scala e un cacciavite.

La prima cosa da fare è aprire il cassonetto. Solitamente si deve rimuovere un pannello frontale incastrato tenuto fermo da due gancini.

La tapparella va arrotolata completamente sul rullo. Se la corda è ancora intera, basta tirarla, in alternativa a arrotolata a mano.

Per lavorare comodi a questo punto si dovrebbe cercare di bloccare con qualcosa la tapparella, in modo che non si srotoli se la lasciamo.

La cinghia da sostituire è adesso tutta svolta. Tagliando il nodo che la blocca al rullo, va rimossa.

Si prende la cinghia nuova e si infila un suo capo nella ferritoia presente nella puleggia. Si fa un nodo.

Mantenendo la cinghia che si avvolgerà nel passacinghia, si lascia scendere lentamente la tapparella.

Quando questa è tutta giù si fa un altro giro con la cinghia in eccedenza e si infila l’estremità nella fessura del cassonetto.

Si passa ora all’avvolgitore. Con un cacciavite si estrae l’avvolgitore a molla. Il tamburo (il disco che gira) va fatto girare fino in fondo, caricando la molla.

Arrivato alla fine si aggancia l’estremità della cinghia alla sicura. Di solito è una molla dentata. Non va dimenticato di inserire la cinghia nella fessura.

Si reinserisce l’avvolgitore nel muro, si richiude il cassonetto e la tapparella funziona di nuovo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *