Fai da te: come ottenere risultati perfetti

Parliamo qui del segreto per ottenere risultati impeccabili nei nostri lavori.

Sono molti a fermarsi prima di iniziare, spaventati dell’imprecisione del lavoro e di buttare via solo tempo e soldi.

Non si applica solo al fai da te, ma a tutto quello che si fa.

Sono due gli ingredienti per fare bene: passione e capire ciò che si fa.

Sì: il segreto non è nella costanza, nell’impegno, nella precisione, ma nell’amore con cui si fanno le cose.

La passione, quel desiderio forte di voler fare per il risultato, per qualcuno o per qualsiasi altro motivo ci porta inevitabilmente a non arrenderci alle difficoltà, ad avere realmente voglia di fare.

Non bisogno approcciare i lavori (soprattutto se sono il nostro hobby) come “un’altra cosa da fare e in fretta!”. Questo è il modo migliore per attirarsi tutti gli errori e difetti, per essere scoraggiati ad ogni difficoltà… e ce ne saranno certamente molte.

Quel desiderio di fare il lavoro che ci porta a costruire centinaia di volte nella nostra testa, affrontando già mentalmente tutti i passi dell’impresa nei giorni precedenti ci aiuta anche a portare avanti un obiettivo con innalzamento della motivazione generale.

Dobbiamo apprendere dai bambini e adottare lo stesso entusiasmo con cui fanno qualsiasi cosa. Affrontare il lavoro come un gioco con cui ci divertiamo. Da dove altro potrebbe venire la voglia?

Capire esattamente quello che si fa. Questo è il solo altro trucco per fare bene. Se abbiamo compreso le ragioni, le meccaniche che stanno alla base della nostra impresa, possiamo rendere il lavoro un nostro lavoro e non il ricopiare una ricetta senza usare la testa.

Ripetere a pappagallo porta a dimenticarci le cose. Capire ci aiuta a trovare rimedi quando commettiamo errori, non abbiamo gli attrezzi giusti o siamo in difficoltà.

Adesso che hai letto, prima di chiudere la pagina con tutti i commenti negativi che ti vengono in testa, prova a pensarci: non esistono altri modi per fare bene!

2 thoughts on “Fai da te: come ottenere risultati perfetti”

  1. Ho sempre pensato che ci voglia semplicita’, fantasia,e un pizzico di testardaggine sempre unito dalla passione per il creare.
    Ps. questa foto sembra una fresatice plc mancante di trapanino o dremmel

  2. hai ragione, ho “scoperto” questo tuo sito cercando come preparare i PCB… e ho visto anche come usare un vecchio compressore di frigorifero (non sapevo potessero arrivare fino a 7-8 bar!). La foto su questa pagina sembra di un qualcosa che faccia muovere un qualcos’altro (una minifresa?) su due assi X-Y con dei motorini (passo-passo?) probabilmente controllati in qualche modo… non ci vuoi dire niente in proposito? ;-))

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *