Facebook e Paddy Power: un matrimonio che si farà | OgniGiorno.com

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Facebook e Paddy Power: un matrimonio che si farà

Paddy Power In-Play! è il primo prodotto targato Facebook che permetterà agli utenti del social network di puntare soldi very sulle scommesse sportive. Per il bookmaker irlandese, che a maggio dell’anno scorso ha lanciato il proprio sito di scommesse sportive per l’Italia, si tratta di una pietra miliare lungo il cammino dell’innovazione tecnologica nel settore gambling intrapreso diversi anni fa. Per ora l’app è ancora in fase di test, essendo disponibile solo per gli utenti desktop del Regno Unito, dove le leggi in fatto di gambling sono certamente ben più accomodanti che non da noi. L’app permetterà agli utenti di scommettere su corse di cavalli, calcio e tante altre discipline sportive. Paddy Power certamente non è nuova ad iniziative rivoluzionarie nell’ambito social: l’azienda possiede un seguito Facebook a dir poco unico nel settore, per numeri (quasi un milione di fan nel Regno Unito) e per il grado d’interazione stabilito con i propri seguaci.
La scelta d’introdurre un’app da parte di Facebook ha certamente spiazzato molti addetti ai lavori che ricordano le aspre critiche ricevute dall’azienda fondata da Zuckerberg a seguito del lancio di una serie di giochi che di fatto permettevano ai minori di giocare d’azzardo, seppur con denaro virtuale. La legge tuttavia non permette al social network di pubblicizzare il gioco d’azzardo fino a quando l’utente non abbia raggiunto la maggiore età. Paddy Power ci ha tenuto a precisare che l’accesso all’applicazione sarà soggetto a controlli rigidi, affinché il gioco venga mostrato solo agli utenti maggiorenni. Questo il commento di Peter O’Donovan, Direttore Generale dell’Online della casa irlandese: “Il fatto che Facebook abbia investito Paddy Power dell’onore particolare di lanciare il primo prodotto di questo tipo sulla piattaforma social per eccellenza rappresenta un’ulteriore testimonianza del prestigio della nostra azienda nel mondo dell’e-commerce e dell’avanzamento tecnologico in genere. Siamo estasiati all’idea d’intraprendere questo progetto pionieristico insieme al gigante di Cambridge (Massachussetts, ndr)”.
Un portavoce di Facebook ha dichiarato che: “Le scommesse online rappresentano un passatempo popolare e ben regolato anche nel Regno Unito. Facebook mette grande cura nella scelta dei propri partner proprio per far sì che i loro prodotti vengano usati in maniera responsabile ed esclusivamente da maggiorenni. Questi prodotti non verranno ne’ pubblicizzati, ne’ resi disponibili in alcun modo agli utenti di Facebook che non abbiano ancora compiuto 18 anni”.
Gli scommettitori italiani dovranno attendere ancora un po’ per poter usufruire anche loro di questa iniziativa targata Paddy Power – Facebook. Nel frattempo, però, l’agenzia irlandese ha lanciato un’iniziativa molto interessante per tutti i clienti del Bel Paese. Lo scorso giugno, infatti, è nata la Power Schedina, come una “cara vecchia schedina” ma da giocare esclusivamente online su Facebook. Tutto completamente gratis ed ogni settimana, per i primi tre classificati ci sono in palio splendidi premi. Il primo classificato si porterà a casa un tablet Google Nexus 7, il secondo una Nintendo Wii U Basic Pack, mentre il terzo si dovrà accontentare, si fa per dire, di un altoparlante wireless supercompatto come il Jawbone! Jambox. L’iniziativa è partita qualche settimana fa e sin da subito è stato registrato un grande successo. Il futuro è dietro l’angolo, gli amanti delle scommesse potranno contare su innovazioni niente male.

Leave a Reply

L'oscilloscopio PCE-SDS serie 10xx

L’oscilloscopio PCE-SDS serie 10xxL'ampia banda passante da 50MHz rende questo oscilloscopio utilizzabil ...

Facebook e Paddy Power: un matrimonio che si farà

Facebook e Paddy Power: un matrimonio che si faràPaddy Power In-Play! è il primo prodotto targato Facebook che permett ...

Costruirsi un banco fresa

Costruirsi un banco fresaChi lavora il legno anche per hobby non può fare a meno di un banco p ...